Per il corretto funzionamento di questo sito, assicurati di aver abilitato JavaScript.
Per maggiori informazioni consulta le F.A.Q. a riguardo.
Dibloc 

Vuoi pubblicare anche tu contenuti?

Prova Dibloc adesso e posta gratuitamente tutti i dib che vuoi!

Non ora
Questo sito non impiega cookie di profilazione, solo cookie tecnici per consentire l'utilizzo del servizio.
Per maggiori informazioni consulta la Policy a riguardo.
  • 105
    Clic
    0
    UP
    0
    R
    B
    H
    MOTORI
    Argomento
B
Questo contatore ti indica il tempo in ore
che manca allo scadere del Dib.

La storia della BMW M3 - Parte 2

La BMW M3 E36


Nel 1993, abbandonata da un anno la produzione della precedente generazione di M3, la BMW - basandosi sulla Serie 3 E36 Coupè - fece uscire il nuovo modello (M3 E36) fortemente differente dalla sua progenitrice. Lo stile della carrozzeria appariva difatti molto più sobrio e pulito, senza l'utilizzo di vistose appendici aerodinamiche, a tutto vantaggio dell'eleganza della vettura, ma al contempo incrementando le prestazioni grazie all'utilizzo di un nuovo propulsore 6 cilindri da 3.0 litri, con ben 286 CV a 7000 giri/min con variatore di fase elettronico Vanos, che le consentiva di raggiungere i 100 km/h in appena 5.7 secondi e i 250 km/h limitati elettronicamente.

Successivamente venne presentata la M3 Cabriolet, con roll-bar automatici per incrementare la sicurezza e la M3 Berlina che adottava per la prima volta le 4 porte. Nel '95 giunse infine un nuovo motore da 3.2 per 321 CV, migliorando lo 0-100 a 5.4 secondi, e più tardi un cambio sequenziale SMG a 6 rapporti, controllato elettronicamente.

La BMW M3 E46


Il 2000 fu l'anno in cui fece la sua comparsa la terza generazione di M3, sempre basata sulla Serie 3 'standard', ma con un'estetica più aggressiva e vistosa (parafanghi allargati, cofano bombato, quattro scarichi) e un motore a 6 cilindri in linea 3.2 da 343 CV a 7.900 giri/min!
Un notevole incremento di potenza, offerto anche grazie all'introduzione del nuovo variatore di fase Doppio VANOS, con comando sia delle valvole di aspirazione che di scarico, che portava l'auto da 0 a 100 km/h in circa 5 secondi; abbinato poi ad un nuovo cambio robotizzato (SMG II) derivato dalla Formula 1, che offriva una cambiata in appena 80 millisecondi.

A differenza della M3 E36 la versione berlina non fu mai prodotta, limitando la scelta alla sola Coupé o Cabriolet. Nel 2003 la gamma si ampliò grazie all'uscita della versione CLS, con 360 CV di potenza e una diminuzione generale del peso, mediante l'utilizzo di particolari in fibra di carbonio e cerchi da 19" in alluminio. Tre anni più tardi si concluse la produzione, segnando un complessivo ottimo successo commerciale per questo segmento di vetture.

 continua...  

Leggi la terza parte: #533

#bmw #bmwm3 #storia #modelli #e30 #e36 #e46 #e90 #e80 #motorsport #secondaparte 

Pubblicato da:

Commenti (0)

Up (0)

Commenta

Scrivi un commento di max 200 caratteri e
seleziona un Dibly corrispondente al tuo
pensiero. Puoi inserire Tag, Link e Citazioni.
CHIUDI

Cliccando su CHIUDI ritornerai
all'home page.

Ricordiamo che è assolutamente vietato l'invio di commenti a contenuto offensivo.

Puoi segnalarci questo Dib se pensi che abbia violato le norme d'uso.
Lo visioneremo e se non conforme provvederemo a rimuoverlo.

Hai bisogno di una mano? Consulta la sezione FAQ del sito!